Ultimo articolo:
~Whiskey in the Jar~
by cente


Ultime notizie:
~Compleanno Papagayo~
by FDG


Controllate gli ultimi eventi!
...e partecipate!


Daunlod!
File ad alto tasso alcoolico

 

A PUB'S LIFE

!-- 2day's article //--

!-- cente 2007-07-16 //--


Archivio antichi articoli
"Promozioni @ Covo degli Sbronzi"


"Cronache di Paciughia -III"

"Cronache di Paciughia - II"

"Delle imprese d'armi e di boccali"

"Trinca trinca trinca..."


Uh, qui trovate l'archivio con TUTTI gli articoli vecchi, ma proprio TUTTI TUTTI TUTTI!

Whiskey in the Jar

In ritardo di qualche tempo celebriamo il ventennale della scomparsa di Phil Lynott, bassista e voce della storica band irlandese Thin Lizzy.
Come tutti i gruppi di provenienza britannica della fine anni sessanta (i T.L. esordirono nel 1969) e degli anni settanta nel loro background creativo, più che il ricorso a sostanze stupefacenti (tipiche dei gruppi d'oltreoceano), c'era il ricorso a grandi quantità di alcool. Noto è l'aneddoto che riguarda Glenn Tipton (chitarrista e fondatore dei Judas Priest, che esordiscono nel 1974), il quale ricorda che all'epoca del disco "Sad wings of destiny" (del quale mi bullo di avere una rarissima copia in vinile, trovata su di una bancarella londinese nel 1993 a 2.50 sterline...) la band aveva speso in alcool tutto il budget dato dalla casa discografica per l'incisione prima ancora di entrare in studio di registrazione.

Ma tornando ai Thin Lizzy, si tratta come al solito di un gruppo non molto conosciuto dalle nostre parti ma assolutamente venerato in terra d'Albione e nel Commonwealth. Su questo ammetto anche la mia ignoranza in merito al medesimo gruppo; pur avendoli sentiti nominare decine di volte e avendone letto il nome su innumerevoli articoli, libri, interviste, recensioni, non mi era mai capitato di ascoltare musica loro. Complice un simpaticissimo tassista maltese che mentre mi portava all'aeroporto sfoderava un bellissimo cd con Slade, Kinks, Steppenwolf e appunto Thin Lizzy, mi sono dato all'esplorazione di questi signori e a parte aver notato che un paio di loro brani sono davvero stranoti (quelli che quando li ascolti ti rendi conto che li conoscevi già e non sai perchè e la cosa ti manda in bestia) c'è n'è anche un altro, che si chiama Massacre e che era stato inciso dagli Iron Maiden come lato B, se non ricordo male, del singolo di The evil that men do. Mi viene ora in mente che anche Dancing in the moonlight era stata inclusa nell'unplugged degli Smashing Pumpkins.

La canzone di cui volevo parlare, per l'appunto, è una vecchia ballata tradizionale che si chiama "Whiskey in the jar". Questa canzoncina è reperibile su di una quantità di dischi incredibile nella sua versione originale (l'hanno incisa, ad esempio, i Dubliners o Peter, Paul and Mary) ma è stata la versione dei Thin Lizzy che l'ha resa celebre presso il pubblico rock. Infatti, tutte le versioni rock successive prendono spunto da quella dei T.L. e viene quindi da ricordare gli U2, Belle et Sebastien, i Pulp e soprattutto i Metallica.

La canzone è una ballata che esiste in diverse versioni, alcune più in stile irlandese, altr più filoinglesi, che racconta la storia di un tizio che rapina un altro tizio, poi torna a casa dalla moglie/amante la quale lo tradisce e il tizio (il derubante, non il derubato) viene preso dai soldati e finisce in prigione.
Il tutto ruota attorno a un grazioso ritornello intraducibile
Musha ring dumma do damma da
Whack for the daddy 'ol
Whack for the daddy 'ol
There's whiskey in the jar

Che si può certamente ricondurre alle drinking songs di cui avevamo parlato tempo fa, cioè un ritornello da cantare tutti assieme al pub mentre uno canta le strofe e narra la storia...

Quindi, adesso che non avete più scusanti, andate a comprarvi "Celebration - The best of Thin Lizzy" e ascoltatevelo per tutta la settimana.

Burp

Il Cente

Avviso importantissimo: alé alé macumbalé, alé alé ananàs!

Cementino & Golosino (c) 2004/2006 -Enrico Clementel & Marco Agustoni - Articles by Carlo Mario Centemeri

Per gli insulti misti:
golosino (segninobuffo) covodeglisbronzi (puntino) it
cementino (segninobuffo) covodeglisbronzi (puntino) it
cente (segninobuffo) covodeglisbronzi (puntino) it