Ultimo articolo:
~La Morte beve Tequila - Capitolo Primo~
by golosino


Ultime notizie:
~Compleanno Papagayo~
by FDG


Controllate gli ultimi eventi!
...e partecipate!


Daunlod!
File ad alto tasso alcoolico

 

A PUB'S LIFE

!-- 2day's article //--

!-- golosino 2007-01-08 //--


Archivio antichi articoli
"Promozioni @ Covo degli Sbronzi"


"Cronache di Paciughia -III"

"Cronache di Paciughia - II"

"Delle imprese d'armi e di boccali"

"Trinca trinca trinca..."


Uh, qui trovate l'archivio con TUTTI gli articoli vecchi, ma proprio TUTTI TUTTI TUTTI!

La Morte beve Tequila - Capitolo Primo

Capitolo primo, ovvero Della difficoltosa digestione della tequila

In testa, il ripetersi fastidioso di un tormentone da discoteca.
In pancia, il sapore attraente e allo stesso tempo stomachevole della tequila.
Intorno, il nulla ovattato delle chiacchiere della gente che affolla il locale.
Osservo Daniele e la Morte, ognuno con davanti cinque bicchierini pieni fino all’orlo, pronti a sfidarsi in una gara di velocità che ai miei occhi ubriachi scorrerà inevitabilmente al rallentatore.
Do il via cadendo di faccia sul tavolo.
Già che ci sono, ne approfitto per studiarne più da vicino le proprietà organolettiche. Sembra proprio di un bel legno. Come dire… affusolato. Non so perché, ma mi sembra la parola più adatta per descriverlo.
I miei due compagni di bevuta sbattono i loro bicchierini sul tavolo uno dopo l’altro, e il suono mi rimbombombomba dritto in testa, carambolando da una parte all’altra come una palla che rimbalza.
Uno bom bom. Due bom bom. Tre bom – ritardo – bom. Quattro bom – ancora più ritardo – bom. Cinque bom.
Manca un bom.
È quello dell’ultimo bicchiere di tequila che la Morte non riesce nemmeno a finire, e con rassegnazione appoggia sul tavolo. Qualcosa più tipo un bim.
I due rimangono in silenzio.
Nelle mie orecchie riaffiora la fastidiosa canzone da discoteca.
Stasera, la luna. Ci porterà fortuna, la luna.
Alzo una mano nel tentativo di scacciarla, attirando l’attenzione del vincitore. Daniele. Il mio amico.
Mi osserva con sguardo liquido ma non apre bocca. Solo ora realizzo, e mi volto verso la Morte che sottaceto sottovuoto sottospirito trama vendetta perché si sa, la Morte non ama essere sconfitta.
I miei pensieri impantanati nell’alcol tutt’a un tratto si liberano come un nastro che si disavvolge, e ritrovo la lucidità giusto per vedere il mio amico morire. Cade in avanti anche lui sul tavolo. Ma non è come me, non è per osservarne la composizione.
Lo sguardo liquido si è prosciugato.
“Era proprio necessario?”, riesco finalmente ad articolare rivolto alla Morte.
“Eh” sospira questa mostrando comprensione, “Era arrivato il suo momento”.
Mente, è ovvio. Devo riflettere.
“Beh, a questo punto però è d’obbligo un brindisi”. Fisso il vuoto dei suoi occhi e lei, di rimando, fissa il suo vuoto dentro di me. Mi ci butto a capofitto.
“Potremmo farlo a casa mia”.
Non capisce dove io voglia arrivare ma, con un lieve cenno del capo, acconsente.
Ci alziamo tutti e tre, Daniele compreso, e ci avviamo verso l’uscita. Il mio amico fa un po’ di fatica a reggersi in piedi, morto com’è.


Continua nel Secondo Capitolo
Avvertenza: questo sito è interamente pubblicato in francese. Se tuttavia ad una lettura superficiale ti sembrasse scritto in italiano, ebbene significa che non sai le lingue.

Cementino & Golosino (c) 2004/2006 -Enrico Clementel & Marco Agustoni - Articles by Carlo Mario Centemeri

Per gli insulti misti:
golosino (segninobuffo) covodeglisbronzi (puntino) it
cementino (segninobuffo) covodeglisbronzi (puntino) it
cente (segninobuffo) covodeglisbronzi (puntino) it