Ultimo articolo:
~He that drinks is immortal~
by cente


Ultime notizie:
~Compleanno Papagayo~
by FDG


Controllate gli ultimi eventi!
...e partecipate!


Daunlod!
File ad alto tasso alcoolico

 

A PUB'S LIFE

!-- 2day's article //--

!-- cente 2006-03-29 //--


Archivio antichi articoli
"Promozioni @ Covo degli Sbronzi"


"Cronache di Paciughia -III"

"Cronache di Paciughia - II"

"Delle imprese d'armi e di boccali"

"Trinca trinca trinca..."


Uh, qui trovate l'archivio con TUTTI gli articoli vecchi, ma proprio TUTTI TUTTI TUTTI!

He that drinks is immortal

Rieccomi a voi, miei adorati sbronzi, scusandomi per l'intermittenza dei miei interventi su questa pregiata testata, dovuti alla reale totale e assoluta mancanza di tempo... ma oggi mi e' venuta un'illuminazione e quindi, a posto della pausa pranzo, vi scrivero' qualcuna delle mie inutili ca**ate.
Orbene, fanciulli miei, oggi parliamo di Henry Purcell.

Dicesi Henry Purcell un signore vissuto tra il milleseicentocinquantanove e il milleseicentonovantacinque in quel dell'Inghilterra.

Questo signore sta alla musica come Shakespeare sta al teatro: ha scritto innumerevoli composizioni, eseguite ed apprezzate tanto all'epoca quanto oggi, e soprattutto e' stato un autore senza troppi falsi pudori, uno di quelli che come oggi si vantano di fare 'musica colta' considerando tutto il resto come spazzatura. Questo signore scrisse opere teatrali fantastiche (Didone ed Enea o King Arthur ne sono due esempi celebri), composizioni strumentali estremamente cervellotiche (parliamo della strabiliante Golden Sonata, nel cui movimento centrale la viola si limita a suonare una nota sola, un sol, lungo per tutto il movimento), composizioni sacre assolutamente goduriose.

Ma non e' tutto qui, se fosse cosi' sarebbe assolutamente banale.

Il buon Enrico Porcello (sembra un personaggio di Scarry!) ha sfoderato un numero incredibile di canzoncine da sbronza (Drinking songs), una piu' carina dell'altra, con alcuni testi sorprendentemente divertenti.

C'e' da chiedersi se scrivesse sotto l'effetto dell'alcool o meno...

Cmq, eccovene qualcuna:

'Tis women make us love
'Tis love that makes us sad
'Tis sadness makes us drink
And drinking makes us mad!

Che si puo' tradurre in questo modo:

Sono le donne che ci fanno innamorare
E' l'amore che ci rende tristi
E' la tristezza che ci fa bere
Ed e' il bere che ci fa impazzire!

Ma un'altra estremamente gustosa e':

He that drinks is immortal
And can ne'er decay
For wine still supplies
What age wears away
How can he be dust
That moistens his clay?

Che suona piu' o meno cosi':

Colui che beve e' immortale
E non conoscera' mai decadenza
Perche' il vino fornisce
Cio' che l'eta' porta via
Come puo' diventare polvere
Chi mantiene umida la propria argilla?

Ma la mia preferita rimane:

If all be true that I do think
There are five reasons why we should drink
Good wine
A friend
Or being dry
Or lest we should be by-and-by
Or any other reason why!

Ovverosia:

Se quello che penso e' vero
Ci sono cinque ragioni per cui dovremmo bere
Il buon vino
Un amico
Oppure l'avere sete
O la paura che la vita duri troppo poco
Oppure una qualsiasi altra ragione!


Prosit!

Cente

Vietato fumarsi.

Cementino & Golosino (c) 2004/2006 -Enrico Clementel & Marco Agustoni - Articles by Carlo Mario Centemeri

Per gli insulti misti:
golosino (segninobuffo) covodeglisbronzi (puntino) it
cementino (segninobuffo) covodeglisbronzi (puntino) it
cente (segninobuffo) covodeglisbronzi (puntino) it