Ultimo articolo:
~Winter tales - Part III~
by cente


Ultime notizie:
~Compleanno Papagayo~
by FDG


Controllate gli ultimi eventi!
...e partecipate!


Daunlod!
File ad alto tasso alcoolico

 

A PUB'S LIFE

!-- 2day's article //--

!-- cente 2005-12-19 //--


Archivio antichi articoli
"Promozioni @ Covo degli Sbronzi"


"Cronache di Paciughia -III"

"Cronache di Paciughia - II"

"Delle imprese d'armi e di boccali"

"Trinca trinca trinca..."


Uh, qui trovate l'archivio con TUTTI gli articoli vecchi, ma proprio TUTTI TUTTI TUTTI!

Winter tales - Part III

Di fatto, anche se la nostra attenzione era stata fagocitata dalla tizia col cellulare, la tipa splendida seduta al bancone accanto a me aveva continuato a raccontare dei suoi viaggi a seguito del marito ad aix-en-provence e a Duisburg e in ogni dove, infarciti di sbronze locali e notti passate sotto ponti e che probabilmente anche la sua bimba era stata messa in cantiere in una notte d'estate particolarmente calda, in mezzo a un ponte chiuso per restauri. Non l'avesse raccontato con quel tono mi sarebbe venuta in mente Juliette Binoche.
Ma c'era un sapore di liberta', minestre riscaldate, birra da discount, in tutto quello. E l'odore della benzina che accompagna sempre i mangiafuoco.
Ma tant'e'.
Di fatto, il locale si era popolato, assieme a me, Logo, il vecchio e la tizia c'erano almeno altre sei o sette persone, a gruppetti di tre o quattro, probabilmente appena usciti da teatro. Quindi, nell'oblio generale la tizia aveva smesso di parlare e tutti stavano lentamente scivolando tra le braccia di morfeo quando la porta sbatte' e la tizia del cellulare rientro' e sbatte' la borsa rumorosamente sul bancone, dicendo una succinta ma succulenta serie geometrica di imprecazioni che avrebbero fatto impallidire un camallo. Non si era neanche accorta che era calato il silenzio.
Notevole come cali sempre il silenzio quando dite qualcosa di imbarazzante.
Fatto sta che la tizia non sembrava per nulla imbarazzata, anzi, avremmo potuto essere un branco di scimmie urlatrici e non gliene sarebbe fregato di meno.
Rimaneva con un gomito appoggiato al bancone e la mano tra i capelli a guardare verso di noi con quei due occhi azzurri che erano imbarazzanti da tanto erano belli. Avessimo spento la luce, sarebbero rimasti accesi. Ci scommetto.
Il fatto e' che lei ci guardava, ma non ci vedeva. Sa il cielo cosa le passasse per la testa. Mah. Arrivo' il punch che aveva chiesto e ne prese una lunga sorsata, probabilmente per compensare il freddo becco che aveva preso fuori. Il sorso parve tranquillizzarla un attimo, ma rimaneva ancora rigida, e noi a mo' di cretini rimanevamo a fissarla. C'e' da dire che lei non protestava, e neanche sembrava avere i classici quarti di occhiata da troia che sta godendo profondamente dell'essere al centro dell'attenzione volontariamente o no. Per lei eravamo come trasparenti, puntoe stop.
E prese un'altra sorsata di Punch, dopo la quale parve calmarsi ulteriormente e rendersi conto di dov'era. Ci guardo' con aria stupita e finalmente la sentimmo parlare in tono normale
"mi dovete scusare, non e' da me fare certe scenate, ma ero spaventatissima, mi hanno chiamato che mio marito aveva avuto un problema ma non sapevano se grave o meno, fatto sta che e' tutto il pomeriggio che lo cerco..."

"E chiudi quella porta, cazzo!..."
(e' bello vedere che le cose tornano in fretta alla normalita')

"... e gli ho mandato diciotto messaggi e telefonato trentaquattro volte ma lo stronzo aveva il cell con la batteria SCARICA! cioe' una si preoccupa per lui e lo stronzo ha la batteria SCARICA e non lo posso chiamare per farmi sentir dire che sta bene e che non si e' fatto niente" al che qualcuno le aveva fatto notare gentilmente "vabbe', ma tutto e' bene quel che finisce bene" "finisce bene? FINISCE BENE? ma non ci pensa al fatto che io mi sono spaventata? che avro' perso tre anni di vita con questa incazzatura?" (e qualcuno cominciava a ridacchiare sotto i baffi...) "Senta, d'accordo, magari anche lui poteva farsi sentire da un telefono pubblico, ma se e' tutto a posto non vedo perche' tutto 'sto sbattimento" "no no, senta, non s'immischi, che questo pensava di cavarsela con un messaggio in segreteria (eh?) che mi diceva amore e' tutto ok arrivo un po' dopo poi ogni volta che lo stavo cercando invece sempre il cell spento e aveva un bel da dire che lui pensava che avessi sentito il messaggio in segreteria, ma se io volevo sentirmelo dire dalla sua viva voce che stava bene che facevo? eh?" (inutile dire che la popolazione circostante, maschile al 98%, scuoteva la testa in tacita solidarieta' contro il malcapitato...). Fatto sta che si apri' la porta e entro' un tizio che trasudava banconote, alto, magro, lampadatissimo, in un orrendo loden blu elettrico che avrebbe fatto rabbrividire elton john, e punto' dritto sulla tizia, che quando lo vide si illumino', lo saluto' e lo bacio', a occhio e croce mettendoci anche qualche centimetro di lingua.

Logo mi si avvicina e fa "beh, ha un'aria da pirla ma per essere uno che ha appena avuto un incidente sta alla grande", in effetti era perfetto. "Allora, dai, andiamo?".
Dimmi tu se si poteva essere cosi' carini con un'arpia simile. Complimenti per lo charme, davvero. Io dopo quel pomeriggio l'avrei mandata a cedere l'intestino a uso terzi.
"i bambini sono con la baby sitter, possiamo tirare tardi. Tanto arrivera' tardi anche quello stronzo di mio marito, possiamo fare con calma. Andiamo, dai"

Hai capito, la corpivendola...

Pagarono e uscirono, e ovviamente mentre uscivano lei rimase impigliata in una sedia, e la porta rimase aperta dieci secondi di piu'

"E chiudi quella porta, cazzo!"
Puntuale come le tasse.

Ci fu un giro di sguardi di intesa, e ne segui' un tacito brindisi al marito. Quanto sono stupidi gli uomini. A volte.

(3 - Continua)

Attenzione: in caso di ammaraggio, i giubbotti di salvataggio, non ci sono. C'č perņ a disposizione di tutti una crema solare protezione 2.

Cementino & Golosino (c) 2004/2006 -Enrico Clementel & Marco Agustoni - Articles by Carlo Mario Centemeri

Per gli insulti misti:
golosino (segninobuffo) covodeglisbronzi (puntino) it
cementino (segninobuffo) covodeglisbronzi (puntino) it
cente (segninobuffo) covodeglisbronzi (puntino) it