Ultimo articolo:
~Grim Fandango - parte seconda~
by golosino


Ultime notizie:
~Compleanno Papagayo~
by FDG


Controllate gli ultimi eventi!
...e partecipate!


Daunlod!
File ad alto tasso alcoolico

 

A PUB'S LIFE

!-- 2day's article //--

!-- golosino 2005-11-03 //--


Archivio antichi articoli
"Promozioni @ Covo degli Sbronzi"


"Cronache di Paciughia -III"

"Cronache di Paciughia - II"

"Delle imprese d'armi e di boccali"

"Trinca trinca trinca..."


Uh, qui trovate l'archivio con TUTTI gli articoli vecchi, ma proprio TUTTI TUTTI TUTTI!

Grim Fandango - parte seconda

Continua dalla prima parte.

“E’ spacciato” dichiarò seccamente mentre tirava fuori dal taschino un mignon di whisky. “Certo, potrebbe reggere ancora due, addirittura tre giorni, ma oramai per lui non c’è nulla da fare”.
Gli strappai di mano la bottiglietta e la buttai giù tutta d’un fiato. Era il mio modo di dirgli che capivo la situazione.
Senza scoraggiarsi, estrasse dall’altra tasca una fiala contenente un liquido nerastro e proseguì: “Il problema, piuttosto, è che in questo modo si perderà la festa di Ognissanti”. Mi rivolse uno sguardo contrito, e compresi che rimaneva una sola cosa da fare, giunti a quel punto.
Con estrema calma, estrasse dalla cinta una pistola da taschino, di quelle grandi quanto il palmo di una mano, e gliela puntò alla testa. Da parte mia, prima di chiudere gli occhi gli presi anche il secondo mignon e lo trangugiai.
Il sole oramai era tramontato, rimasi accanto al mio defunto amico per vari lunghissimi minuti, e il dottore mi fece compagnia. Fuori si potevano sentire i primi morti che davano rumorosamente inizio alla festa. Lui rimaneva immobile con quel minuscolo, perfetto foro di proiettile a decorargli la testa.
D’improvviso, mentre un’orchestrina poco lontano stava suonando un mambo per rompere il ghiaccio, il cadavere accennò un movimento. Poi un altro, e un altro ancora, in breve Stojilkovic si tirò in piedi e quelli che inizialmente sembravano spasmi si tramutarono in passi di danza, e quel tracannatore di slivowitz si rivolse verso di me e sorrise.
In un attimo fummo in strada, e ci abbandonammo alla più grandiosa festa cui avessimo mai partecipato in tutta la nostra vita o morte. Vi dico soltanto che alle prime luci del mattino, quando oramai i non-morti si riavviarono soddisfatti verso le loro dimore, era difficile distinguere questi dai vivi, con l’unica differenza che i primi non si sarebbero dovuti preoccupare dei postumi della sbornia.
Da allora, ogni anno in occasione di Ognissanti vado ad Ezcurra, a trovare il mio vecchio amico Stojilkovic e a buttare giù qualche litro di birra. Se per caso voleste raggiungerci, per arrivare allo sperduto paesino del Profondo Messico è sufficiente imboccare a dorso di mulo la Milano-Laghi, svoltare a destra ad ogni incorcio e proseguire così per una quindicina di giorni. A quel punto, se vi trovate sul cammino un paese intento a decorarsi di addobbi e striscioni per farsi bello in onore dei morti, siete arrivati a Ezcurra.

Avviso importantissimo: alé alé macumbalé, alé alé ananàs!

Cementino & Golosino (c) 2004/2006 -Enrico Clementel & Marco Agustoni - Articles by Carlo Mario Centemeri

Per gli insulti misti:
golosino (segninobuffo) covodeglisbronzi (puntino) it
cementino (segninobuffo) covodeglisbronzi (puntino) it
cente (segninobuffo) covodeglisbronzi (puntino) it