Ultimo articolo:
~Birre in vacanza~
by cementino


Ultime notizie:
~Compleanno Papagayo~
by FDG


Controllate gli ultimi eventi!
...e partecipate!


Daunlod!
File ad alto tasso alcoolico

 

A PUB'S LIFE

!-- 2day's article //--

!-- cementino 2004-09-01 //--


Archivio antichi articoli
"Promozioni @ Covo degli Sbronzi"


"Cronache di Paciughia -III"

"Cronache di Paciughia - II"

"Delle imprese d'armi e di boccali"

"Trinca trinca trinca..."


Uh, qui trovate l'archivio con TUTTI gli articoli vecchi, ma proprio TUTTI TUTTI TUTTI!

Birre in vacanza

Brindo all'alcool: la causa di e la soluzione a tutti i problemi del pianeta
Homer J. Simpson


Diamo la stura ora ad una serie di articoli sulle birre che ho provato in vacanza, recensioni e informazioni per gli appassionati che le volessero recuperare qua e là. Avrete notato anche voi che di solito inizio mille serie di articoli e poi ne porto a termine si e no una e mezza, ma questa volta giuro su Golosino che la concluderò al più presto, prima che nella memoria svaniscano gli accenti e gli odori delle esotiche birre da me sperimentate in viaggio.

Vorrei iniziare con le birre del birrificio Pedavena, che, come potete leggere nei miei rant, ho visitato durante la mia permanenza a Fai in compagnia degli amici Michele e Nicola.
Si trova in centro a Trento, poco dietro al Duomo. Io ho provato la rossa, che ha un gusto che mi ricorda vagamente la Lambrate dell'omonimo birrificio, e la weissen, che oltre ad avere il tipico gusto delle birre di frumento ha anche un retrogusto tipo Leffe. Non sono un sommelier quindi accontentatevi di queste descrizioni e leggete il resto sul loro sito, stupidi utenti medi, e, se vi capita, fateci un salto.

A Londra ho avuto il piacere di provare la Fuller's London Pride, una birra bitter, ossia fatta secondo un particolare tipo di lavorazione che la rende, tra le altre cose, praticamente priva di bollicine.
Le normali lager fermentano per un periodo di tempo piuttosto elevato con una certa quantità di luppolo, e sono molto ricche di anidride carbonica. Le bitter ales, invece, hanno diverse quantità di luppolo, inferiori rispetto alla lager, e sono fermentate per tempi più lunghi a temperatura più elevata, ed hanno, tra le altre cose, un carico di bollicine inferiore e un gusto meno amarognolo.
Questo fa sì che se ne possano bere a litri senza sentirsi lo stomaco pieno, in bocca ha la consistenza dell'acqua e questo è apprezzato molto dagli inglesi che soprattutto a Londra ne fanno un consumo smodato. Inoltre, nelle Bitter Ale, il lievito non viene filtrato alla fine della lavorazione, ossia ci si dissolve dentro.
La London Pride ha vinto più volte il premio come migliore birra nel suo genere. La fanno a Chiswick, un quartiere di Londra guardacaso molto vicino a Gunnesbury e Kew, il quartiere dove, come potete leggere nel mio rant del primo settembre 2004, alloggiavamo io e il Cente durante il nostro viaggio a Londra.

Sempre parlando di Kew, ai Kew Gardens producono una birra con il luppolo da loro coltivato nei giardini botanici: si chiama Kew Brew ed è stranissima, a metà tra una chiara e una rossa, molto frizzante. È di colore arancione spento, potrebbe sembrare una aranciata amara! La bottiglia è molto bellina, me ne sono portata a casa una per ricordo.
Ed ora, veniamo alle cose serie.
Dove le troviamo, 'ste birre, in Italia?
Io per ora ho trovato la London Pride qui.
Chi trova le altre vince un set di adesivi del covo!
Cheers!
Questo mito è tarantellato per una pragmatica di visione di 768x1024 del sonar visivo.

Cementino & Golosino (c) 2004/2006 -Enrico Clementel & Marco Agustoni - Articles by Carlo Mario Centemeri

Per gli insulti misti:
golosino (segninobuffo) covodeglisbronzi (puntino) it
cementino (segninobuffo) covodeglisbronzi (puntino) it
cente (segninobuffo) covodeglisbronzi (puntino) it