Ultimo articolo:
~Promozioni @ Covo degli Sbronzi~
by golosino


Ultime notizie:
~Compleanno Papagayo~
by FDG


Daunlod!
File ad alto tasso alcoolico


Shop!
Dateci tutti i vostri soldi!

     
 
 
     

alt+p

logo Nuvole Elettriche
(29 Novembre 2020) L'ultima tavola.
(29 Novembre 2020) L'ultima tavola.

!-- Commenti //--
"NvLyiz ohhdqrgkxxfc, [url=http://vkdiqburqjhu.com/]vkdiqbur..." scritto da: tthjddpdfg
Aggiungi il tuo commento (alt+c)

alt+n

!-- Archivio Tavole Antiche

!-- Cazzate sparse sull'asfalto //--

!-- Casino Addicted //--

Siamo tornati, più obnubilati e appesantiti di prima!
Doveroso dedicare una tavola alla laurea di Cementino, che ora, in attesa di finire il servizio civile, ha già cominciato a darsi da fare per trovare un lavoro, spedendo curriculum a destra e a manca.
Pare che finora gli siano stati offerti i seguenti posti di lavoro: gabbia per canarini (praticamente deve ospitare pennuti nel suo stomaco stando però attento a non digerirli); scaldatrucioli all'Ufficio Centrale Trucioli; allevatore di pangolini; raccoglitore di sassi lanciati dai cavalcavia; stiratore di scimmie.
Nessuna di queste mansioni -ahimé- ha soddisfatto il nostro esigente Cementino.

Per quanto mi riguarda, il periodo a venire si profila impegnato, con un esame di cui non ho ancora capito l'argomento alle porte, e la casa editrice per cui lavoravo l'anno scorso come correttore di bozze che, dopo un periodo di inquietante latenza in cui non mi ha più cagato di striscio, si è rifatta viva proponendomi ben quattro lavori alla volta. Insomma, o tutto o niente...
Dal punto di vista della salute posso invece segnalarvi che sono stato messo a dieta. Non tanto per questioni di linea, giacché faccio concorrenza agli scheletri nelle aule di scienze (vabbé dai, sto esagerando...), bensì perché mi sono beccato un'infezione ad un occhio, e a quanto pare oltre che mettermi una fastidiosa pomata sotto la palpebra tre volte al giorno devo seguire un regime alimentare ipolipidico (ossia povero di grassi... e fra l'altro non sono nemmeno sicuro che si dica effettivamente ipolipidico).
Quindi niente fritti, niente insaccati, niente cioccolato. Nulla che peraltro mi pesi più di tanto. E in effetti ultimamente stavo mangiando un po' troppe schifezze.
In ogni caso, di alcool non si è fatta menzione, quindi posso tirare un respiro di sollievo... =)

Non pensate invece che la sanguinosa faida con Lo-Rez di Follow the Rabbit si sia placata!
Lo conclude la sua ennesima stoccata con l'affermazione: "Ma penso ai lettori del sito? No", e noi non possiamo che gongolare di gioia: preso atto della situazione, qui al Covo degli Sbronzi abbiamo infatti elaborato un diabolico piano per far emigrare tutti i poveri e bistrattati lettori di FTR proprio verso il nostro fumetto. Abbiamo già steso le basi per una campagna di comunicazione degna dei più spietati markettari (ndGolo: coloro che fanno marketing), in cui mostriamo ai lettori di FTR come essi sarebbero coccolati e riveriti al Covo degli Sbronzi. Il nostro è infatti un webcomic che si prende cura di tutti i suoi stupi... ehm, adorati utenti medi, mettendo al loro servizio un ben addestrato staff di esperti nel campo dell'alcoholic entertainment, grandi quantità di Fonzies e persino un ampio parcheggio all'ingresso. Per le coppie con figli, il Covo offre persino un servizio di babysitting coordinato dal noto educatore Pantaleone Albertazzi.
Insomma, cari utenti medi di FTR, decidetevi a compiere il grande paso e venite a noi! Ehi, quasi dimenticavo: domenica era il compleanno sia del Colonnello Concentrone (che farà presto la sua comparsa sulle tavole del Covo) sia del prode Pistolavento.
Tante angurie a entrambi!

Nella foto: a sx Pistolavento e a dx Concentrone.

2005-04-19

... e badate bene che c'è scritto casino senza accento, quindi più che di una aristocratica e malsana dipendenza di lusso dal gioco d'azzardo stiamo parlando di una fastidiosa, polverosa, ineliminabile dipendenza dalla confusione cronica in camera mia.
Praticamente il mio tavolo non esiste.
Sta sotto a così tanta roba che potrebbe tranquillamente essere che la suddetta roba sia appoggiata su altra roba, accumulatasi nel corso dei millenni.

No, vabbé; la sto facendo un po' tragica, in realtà è che non mettevo a posto da prima della tesi. Molto prima della tesi.
Domenica mi ha preso il morbo della sciùra Cesira e mi son messo a smanettare con camera mia, spostando libri, vestiti e cadaveri di opossum nani da un lato all'altro della stanza, buttando via vecchie cianfrusaglie tra cui uno o più tra i seguenti: un bidet, un corrimano in ferro battuto, un vaso cinese, due riviste per adolescenti, uno sconosciuto dalla lunga barba bianca, un crotalo nepalese, una foto di una foglia, quattro matrimoni e un funerale.
Questo non ha risolto il problema di dare alla camera un aspetto più umano, ma come palliativo ha funzionato a meraviglia.
Continuo perciò ad avere i miei soliti lavori da sbrigare sul computer: installare videocamera e relativo software, installare boot manager per linux, leggere libri arretrati, disegnare, provare le matite che mi hanno regalato il Triky la Luda e la Gilla e INFINE: giocare al computer fino all'abbruttimento.
Già, perché a Cementino i giochi per computer, quelli fatti bene, piacciono un cifrissimo. Entropia mentre legge si sta già attrezzando con gli abadà da capoeira per prendermi a calci appena la vedo, ne sono certo. Alla mia festa voleva picchiare anche quelli che mi hanno regalato il game cube, ma poi erano troppi e ne ha picchiato uno solo scelto a caso:
Michelino, perché è sempre colpa sua.
Dicevamo, il mio genere preferito, come ormai gli Stupidi Utenti Medi sapranno a memoria, è l'Avventura Grafica, ma mi piacciono parecchio anche gli FPS con ambientazione gustosa. Tra regali di laurea e robe acquistate mille anni fa senza aver mai avuto il tempo di giocarle, ho da giocare:

  • Resident Evil 4: pare che il fatto che io non abbia mai giocato nessuno dei giochi della serie non sia un problema. DIcono che è talmente rivoluzionario e spaccaculi che praticamente cioè loggiochi eccioè ti viene troppo pauradibbruttuncifro, tipo.
    Il fatto è che è un gioco per game cube, e io non ho la televisione a cui attaccarlo
    Sì, potete toccarmi.
    No, non ce l'ho.
    No, nato sulla Terra anche io.
    Beh, insomma, finché non riesco a far andare la vecchia scheda TV, non giocherò nemmeno a
  • Metroid Prime: un gioco spara spara stranizzimo che pare abbia riscosso un successo strepitoso.
  • Amerzone: un gioco di Benoit Sokal, il mitico, quello di Syberia (di cui ho parlato più volte, ad esempio qui). L'ho comprato perché è un gioco uscito parecchio tempo fa, prima di Syberia, un'avventura grafica anch'esso. Non posso fare a meno di rimanere intrippatissimo per giochi del genere, AG vecchio stile in cui si prendono appunti a carta e penna per risolvere gli enigmi e le situazioni. Benoit Sokal è un visionario da megatrip, inventa mondi ed ecosistemi. Sono giochi piacevoli, prima di tutto per la grafica, che sa di occidentale e quasi di classico, diversissima dalla grafica mangheggiante che si ritrova in quasi tutti i giochi per console; secondariamente, gli enigmi sono risolvibili semplicemente riflettendo, con qualche sforzo, ovviamente, ma non sono mai assurdi, intricati, frustranti. Si va avanti col giusto equilibrio tra sbattimento e risultati ottenuti. Ci si concentra molto di più sulla storia, se non si ha da pensare troppo a come incastrare tra loro i pezzi del puzzle, e si arriva ad immedesimarsi quasi totalmente. Bello bello, lo voglio giocare. Tanto più che lo produce la Microids, che sta dandosi da fare con AG che spaccano (a parte Post Mortem, che praticamente è una idea buona realizzata male da uno cieco con una mano sola).
  • Black Hawk Down: di questo titolo non so niente, so solo che la Marta, la mia co-capa scout, ce l'aveva lì sul mobile in camera sua e mi ha detto "Lo vuoi? Io non me ne faccio niente."
    Avrei consegnato la tesi di lì a poco, e ho preso il gioco assicurandole che le avrei permesso di assistere alla de-incellofanazione post laurea, per costringermi a non aprirlo. Pare sia un FPS strategico. Boh. Vedremo.

E poi? Beh, non c'è solo da giocare al computer. Ho da rinnovare l'iscrizione a Deviantart, il cui stupido sistema di pagamento con carta di credito online non funziona più, ho da disegnare qualcosa e da sperimentare la videocamera digitale, per vedere se con tavoletta e programmi di ritocco riesco a fare qualcosa di carino. Sto leggendo il libro che il dottor Amari mi ha regalato per la laurea, e sono un po' perplesso, Dave Eggers mi ricorda un po' Chuck Palaniuk, però un po' meno nevrotico-angoscioso. È un libro lievemente demenziale, tipo Paura e Delirio a Las Vegas un po' censurato.
La settimana scorsa ho finito l'ultimo di William Gibson, La fabbrica dei sogni, titolo originale Pattern Recognition. È sicuramente un libro autocad, un miliardo di layer e un'immagine sempre diversa a seconda delle combinazioni di layer visibili. Nel complesso proprio bello ed esaltante, stimolante, direi, soprattutto ora che ho una videocamera digitale. Non per nulla ultimamente mi sono rimesso a bazzicare il sito di Malattia, così, per passare il tempo e imparare un po' di steganografia.

Probabile piccolo spiler sul libro in questione Molto probabilmente le ultime righe erano troppo criptiche per chiunque. Credo che parlerò di Malattia e steganografia nel prossimo rant, se mi riesce, e se riesco cercherò di infilarci il libro di Gibson e spiegare cosa centra lui con la videocamera e la steganografia.Fine spoiler

Io chiudo qui, e spero che la prolungata pausa non mi abbia arrugginito. Spero che questa nuova tavola basti per impietosire i SUM che, mi dicono, si stanno organizzando in bande armate sotto la guida del loro duce Ciccio il Bello, tramite il Forhum che noi stessi abbiamo messo a loro disposizione, praticamente mettendoci un cappio al collo.

Per la cronaca, abbiamo avuto il record di visite questo mese, nonostante non facessimo una cippa. L'astinenza da covo e la mancanza di aggiornamenti porta a un compulsivo collegarsi da parte degli Stupidi Utenti Medi, il che porta a picchi di traffico allucinanti il lunedì mattina.
Forse la chiave e fare solo roba riciclata... mmmmh... Cheers!

E tante angurie a Pistolavento e Jack!!!

2005-04-19

Questo rito è socializzato per essere paragonato su uno sterno 600x800

Cementino & Golosino (c) 2004/2005 -Enrico Clementel & Marco Agustoni - Articles by Carlo Mario Centemeri

Per gli insulti misti:
golosino (segninobuffo) covodeglisbronzi (puntino) it
cementino (segninobuffo) covodeglisbronzi (puntino) it
cente (segninobuffo) covodeglisbronzi (puntino) it